Schioppettino

Angoris

GRAPE VARIETY

Schioppettino 100% – DOC Friuli Colli Orientali

SOILS PROFILE

Ponca (marna eocenica).

VINIFICATION

After a prefermentative cold maceration, the fermentation of the must with the skins takes place at controlled temperature for 12 days.
Malolactic fermentation.
Then the wine is aged for 6 months in tonneaux, 6 months in stainless steel tanks and 4 months in bottle.

Schioppettino Angoris Perfetta

TASTING PROFILE

Pale ruby red, with purple hues.
Berry like blackberry, raspberry, blueberry; intense; grapey; slightly peppery.
Dry, medium bodied; prominent yet fine tannins; elegant; plenty of acidity; spicy.

FOOD PAIRING

Tagliatelle with ragu, game birds, pork roast, and why not: tempura.
Serving temperature 18 – 20 °C

Awards

Vinibuoni d’Italia

Bibenda

Mundus Vini

Gilbert & Gaillard

Decanter

DOC Friuli Colli Orientali & DOC Collio

15 hectares of vineyards are located in the hills of the DOC Friuli Colli Orientali area along 4 different south-east facing slopes, on the historical cru “Stabili della Rocca”. The soil here is the typical ponca: a mix of carbonate-rich mudstone and clays, that is the marl originated in the Eocene epoch.

In the DOC Collio area, 5 hectares of vineyards stretch in the south-facing slopes of the hills located in the “Ronco Antico” cru. They sit in a perfect natural amphitheater, surrounded and protected by the natural reserve of Plessiva.

The Angoris line reflects the features that made Friulian wines famous worldwide. White wines are typically bold, pleasant, mineral and with intense fragrances, while red wines have a more spicy note, with earthy taste and an enchanting complexity.

Noi lo adoriamo con:

FRICO

Per preparare il frico, il tipico piatto friulano, sbucciate le cipolle e affettatele finemente a rondelle; poi sbucciate anche le patate con un pelaverdure o un coltello e grattugiatele con una grattugia a fori grossi. Eliminate la scorza del formaggio Montasio e grattugiatelo sempre con la grattugia a fori grossi.

Ora che gli ingredienti sono pronti, in un tegame capiente versate 40 gr di olio, e la cipolla. Fate soffriggere qualche minuto a fuoco dolce mescolando spesso con un cucchiaio di legno per evitare che la cipolla si attacchi al fondo della padella o si bruci. Dopodiché unite anche le patate grattugiate e fate cuocere per circa 10 minuti.

A questo punto unite anche il formaggio Montasio grattugiato, salate e pepate a piacere e fate cuocere il frico per circa 20 minuti a fuoco medio, mescolando per far sciogliere il formaggio completamente.

Quando avrete terminato la cottura e avrete ottenuto un impasto omogeneo, spegnete il fuoco. In una padella antiaderente a bordo basso versate un filo d’olio, fatelo scaldare leggermente e versate l’amalgama di patate, cipolle e Montasio nella padella, cercando di eliminare il grasso superfluo.

Distribuite e compattate il frico nella padella e cuocetelo a fiamma alta senza mescolare, a mo’ di frittata. Appena si sarà formata la crosticina, giratelo dall’altro lato. Se ancora presente, eliminate il grasso in eccesso prima di trasferire il frico con patate e cipolle su un piatto da portata. Poi tagliatelo in porzioni e accompagnatelo con la polenta… buon appetito!