Langor Collio Bianco

Riserva Giulio Locatelli

VITIGNO

Dalle migliori uve del Collio – DOC Collio

TERRITORIO

Ponca (marna eocenica)

VINIFICAZIONE

Dopo la macerazione a freddo, la fermentazione del mosto avviene a temperature controllata per 14 giorni.
Successivamente c’è l’affinamento di 12 mesi sui lieviti per affinarsi poi in bottiglia per ulteriori 14 mesi.

Langor Bottiglia Perfetta

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Giallo paglierino con riflessi verdastri.
Al naso intenso e complesso, salvia, timo e acacia, mela verde, cedro, pesca bianca, note tropicali.
Minerale ed elegante. Secco, caldo, sapido e di media struttura. Buona aciditĂ  per una facilitĂ  di beva, armonioso ed elegante.

ABBINAMENTI

Pesce crudo come carpaccio di ricciola e pesce spada, scampi, astice, ostriche e tartare di tonno.
Temperatura di servizio 10 – 12 °C

Riconoscimenti

Gambero Rosso

Bibenda

Luca Maroni

Mundus Vini

Decanter

Gilbert & Gaillard

The WineHunter

Giulio Locatelli

Abbiamo dedicato i nostri 4 vini piĂą importanti a Giulio Locatelli che nel 1968 ha acquistato la Tenuta e ha fin da subito iniziato a gestirla con quello spirito imprenditoriale e lungimirante che l’ha sempre contraddistinto.

Questi vini prestigiosi parlano di lui: l’eleganza dello Spìule Chardonnay dei Colli Orientali, l’armonia del Langor del Collio, la decisione del Ravòst Merlot e l’audacia del Pignolo.

Noi lo adoriamo con:

LINGUINE ALL’ASTICE

Prendi l’astice (di 600-700 g), lavalo, taglialo a metĂ  con un trinciapollo ed estrai la polpa, elimina il sacchetto di sabbia che contiene e stacca le chele, le zampette e la testa rompendole con l’aiuto di uno schiaccianoci o pestacarne. Questo procedimento dovrĂ  servire a fare in modo che la polpa rilasci tutti i liquidi saporiti in essa contenuta.

Sbuccia e trita gli scalogni. Metti in un tegame 2 cucchiai di olio e fai appassire metĂ  del trito di scalogno. Aggiungi i gusci dell’astice e falli saltare per qualche istante sfumandoli con il vino bianco.

Versa 1 mestolo d’acqua tiepida e aggiungi il peperoncino, il timo, il basilico. Regola di sale e porta ad ebollizione, poi abbassa la fiamma per far cuocere il tutto in 15-20 minuti unendo altra acqua, se necessario, in modo da preparare un fumetto molto ristretto.

A questo punto, prepara un soffritto con aglio schiacciato, lo scalogno restante e 3 cucchiai di olio per poi aggiungere  la polpa dell’astice. Sala quanto basta, irrora con con il brandy e fai fiammeggiare.

Dopo aver fatto rosolare la polpa versa il fumetto facendolo passare da un colino a maglie fini e unisci la passata di pomodoro, che deve essere abbastanza densa. Fai cuocere a fuoco moderato per far asciugare il sugo.

Nel frattempo cuoci le linguine in abbondante acqua salata in ebollizione, scolale bene al dente e versale nella padella. Mescola, togli dal fuoco e lascia insaporire il tutto per qualche istante. Distribuisci le linguine all’astice nei piatti da portata, spolverali con un po’ di prezzemolo fresco tritato e servi. Buon appetito!