Refosco dal Peduncolo Rosso

Villa Locatelli

VITIGNO

Refosco dal Peduncolo Rosso 100% – DOC Friuli Isonzo

TERRITORIO

Pianura con terreni poco calcarei, ricchi di argille nobili amalgamate con ghiaie rosse.

VINIFICAZIONE

La fermentazione del mosto con le bucce avviene a temperature controllata.
Fermentazione malolattica, successivamente il vino viene fatto riposare 12 mesi in contenitori in acciaio inox.

Refosco DPR Villa Locatelli Perfetta

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Rosso granato con riflessi porpora.
Intenso, schietto, ampio e persistente, note di mora, ciliegia e pepe bianco.
Di media struttura, robusto con tannini lievi, buona aciditĂ .

ABBINAMENTI

Formaggi di media stagionatura, orecchiette al ragù d’oca, cotechino, piatti speziati come salama al sugo ferrarese.
Temperatura di servizio 16 – 18 °C

DOC Friuli Isonzo

Il corpo aziendale della Tenuta di Angoris si trova alle porte di Cormons, in questa zona DOC che prende il nome dal fiume Isonzo che la attraversa pochi chilometri più a sud. Inseriti in un mosaico di terreni coltivati e boschi, 55 ettari attorno all’azienda sono coltivati a vigneto: terreni poco calcarei e ricchi di argille nobili amalgamate con ghiaie rosse, un’area che è conosciuta come una delle zone del Friuli più “calda” per la produzione vitivinicola.

Villa Locatelli è una linea dinamica, adatta ad ogni vostra occasione, in perfetta sintonia con la freschezza e la vivacità tipiche dei vini prodotti nella DOC Friuli Isonzo.

Noi lo adoriamo con:

PASTA AL SUGO DI SALSICCIA E FUNGHI

Sbucciare la cipolla e tritarla molto finemente, sciacquare la carota, pelarla leggermente e tritarla finemente come avete fatto per la cipolla.

Se usate i funghi in barattolo sciacquarli bene e più volte in modo da eliminare bene l’acqua nella quale sono contenuti, se usate quelli freschi pulire il gambetto dal terriccio e sciacquarli velocemente.

Mettere un po’ d’olio in una pentola (anche di coccio), unire il trito di cipolla e carota e fare rosolare un attimo, appena la cipolla è leggermente imbiondita unire i funghi e la salsiccia sgranata e far rosolare il tutto, unire un po’ di vino rosso e farlo sfumare, appena il vino è sfumato unire la passata di pomodoro e i pelati, aggiustare leggermente di sale se occorre, unire una macinata di pepe, coprire con un coperchio e portare al bollore, a questo punto abbassare la fiamma al minimo e continuare la cottura per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto all’inizio e piĂą spesso a fine cottura.

Quando mancano 15 minuti alla fine della cottura del ragĂą mettere sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata per cuocere la pasta.

Appena l’acqua raggiunge il bollore cuocere la pasta 1 minuto in meno del tempo indicato sulla confezione, scolare la pasta e versarla nel sugo, unire il formaggio grattugiato qualche foglia di basilico e mescolare per circa un minuto in modo da amalgamare il tutto.

La pasta al sugo di salsiccia e funghi è pronta per essere servita… Buon appetito!