Ribolla Gialla

Angoris

VITIGNO

Ribolla Gialla 100% – DOC Friuli Colli Orientali

TERRITORIO

Ponca (marna eocenica).

VINIFICAZIONE

Dopo la macerazione a freddo, la fermentazione del mosto avviene a temperatura controllata per 10 giorni.
In seguito, il vino viene fatto riposare 8 mesi in contenitori in acciaio inox e viene successivamente affinato in bottiglia per 1 mese.

Ribolla Gialla Angoris Perfetta

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE

Giallo paglierino con riflessi verdolini.
Aromi delicati e floreali di acacia, pesca, albicocca, limone e sentori erbacei.
Al gusto è soffice ed elegante, equilibrato, cremoso, sapido e con una spiccata acidità e mineralità.

ABBINAMENTI

Si abbina perfettamente a Prosciutto San Daniele, pesce crudo, salse agre al limone, piatti vegetariani, zuppe con base acida, primi di pesce.
Temperatura di servizio 10 – 12 °C

Riconoscimenti

Bibenda

Vinibuoni d’Italia

Gilbert & Gaillard

Luca Maroni

DOC Friuli Colli Orientali & DOC Collio

Nella DOC Friuli Colli Orientali si estendono i 15 ettari di vigneti lungo i versanti rivolti a sud-est di quattro diverse colline nello storico podere di “Stabili della Rocca” e sono composte dal classico terreno friulano denominato ponca.

Nella DOC Collio, con un’esposizione a Sud, si estendono i 5 ettari del podere “Ronco Antico“, i vigneti sono disposti su un perfetto anfiteatro naturale, circondati e protetti dalla riserva naturale di Plessiva.

La Linea Angoris rispecchia le caratteristiche che hanno reso celebri i vini friulani nel mondo, con vini bianchi di carattere, dal gusto in bocca gradevole, minerale e con profumi netti ed intensi mentre i vini rossi hanno una caratteristica piĂą speziata, con sentori di sottobosco ed una complessitĂ  avvolgente.

Noi lo adoriamo con:

FRITTO MISTO DI PESCE

Prendete le triglie, sciacquatele sotto l’acqua corrente e utilizzando delle forbici eliminate la parte della pancia con le interiora. Sciacquatele nuovamente e tenetele da parte. Ripetete la stessa operazione per i merluzzetti, per le alici e le cepole invece basterĂ  solo sciacquarle. Passate ora ai calamari. Staccate il mantello dalla testa ed eliminate la penna di cartilagine interna. Lavate il mantello sotto l’acqua corrente ripulendolo dalle interiora. Fate una leggera incisione e tirate via la pelle utilizzando un coltellino. Lavate nuovamente i calamari sotto l’acqua, incidete poi le pinne per separarle dal mantello e tagliate il resto ad anelli. Riprendete la parte dei tentacoli e utilizzando un coltello eliminate la parte degli occhi; poi spingendo con le dita in fuori eliminate anche il becco contenuto al centro dei tentacoli.

Sciacquate anche i gamberi sotto l’acqua. Quando tutti i pesci saranno puliti potrete passare alla frittura. Scaldate abbondante olio in un tegame, dovrĂ  raggiungere una temperatura di 180-190°; misuratela con un termometro da cucina. Nel frattempo versate la semola in un contenitore basso e largo. Quando l’olio sarĂ  arrivato a temperatura infarinate completamente i merluzzetti.

Eliminate la semola in eccesso ed immergeteli uno per volta nell’olio bollente. Infarinate anche le triglie e friggete anche queste insieme ai merluzzetti. Aspettate 3-4 minuti e quando saranno ben dorati scolateli e trasferiteli su un vassoio che avrete foderato con la carta paglia. Infarinate poi anche i calamari e utilizzando un colino eliminate l’eccesso di farina scuotendolo. Friggete anche questi per pochi minuti fino a che non saranno dorati e trasferiteli accanto agli altri pesci.

Infarinate poi le alici e togliete l’eccesso di semola come appena fatto. Immergete anche queste nell’olio. Poi infarinate anche le cepole e friggetele insieme alle alici. Aspettate un paio di minuti e quando saranno ben dorate scolate anche queste e trasferitele sul vassoio con la carta paglia.

Ora occupatevi dei gamberi. Passateli nella semola e immergeteli nell’olio caldo. Aspettate circa 1 minuto e quando saranno dorati scolate anche questi, trasferiteli sul vassoio insieme agli altri pesci. Decorate con spicchi di limone e servite il fritto di mare misto ancora caldo. Buon appetito!